Marketing is different

Trattare i dati personali dinamici provenienti da siti, app, ecommerce, newsletter, social è differente dal trattamento dei dati statici provenienti da clienti, fornitori e dipendenti.

Nel marketing i dati personali entrano in azienda da svariate fonti che aumentano all’aumentare delle campagne e delle attività di marketing.
La raccolta dei dati deve essere effettuata in modo da poterne dimostrare la correttezza in caso di contestazioni, per tutelare sia l’utente interessato che la tua azienda.

 

Con qualsiasi azione diretta verso un utente, la tua azienda espone ufficialmente se stessa ed i suoi incaricati. A differenza di altri settori aziendali, nel marketing, soprattutto quello digitale, i contatti con gli utenti sono frequenti, numerosi ed impersonali e questo aumenta criticità, dimensione e frequenza delle problematiche.
 
Ecco 10 criticità che rendono il marketing speciale rispetto alle altre attività della tua azienda.

Provenienza

I dati possono provenire da tutto il Mondo e nella maggior parte dei casi da utenti sconosciuti.

Fonti e tipologie

I dati provengono da diversi canali in continua crescita (sito, e-commerce, campagne, social, fiere, eventi…) ed anche la loro tipologia è variegata (geo posizionamento, IP, immagini, curriculum, commenti, preferenze…)

Consenso obbligatorio

Nel marketing, il consenso dell’utente è obbligatorio ed è onere della tua azienda conservarlo adeguatamente e dimostrare di averlo raccolto nel modo corretto.

Diritti degli utenti

Nel Marketing è più complicato consentire agli utenti di esercitare i loro diritti in maniera agevole ed entro i tempi consentiti e le richieste possono arrivare ad ondate, rendendone ancora più critica l’evasione.

Caratteristiche

Nel Marketing frequenza, quantità, volatilità dei dati sono molto alte. I dati hanno una scadenza della quale tener conto e la raccolta è frammentata rendendo complicato o impossibile l’aggregazione in un’anagrafica omogenea.

Profilazione

La profilazione è uno dei trattamenti tipici del Digital Marketing ed anche uno dei più delicati e sotto il mirino del Garante, infatti necessita dell'esplicito consenso dell’utente.

Analisi del rischio

Il Digital Marketing ricade nell’obbligatorietà di effettuare l’analisi del rischio e di individuare procedure e strumenti idonei a proteggere i dati.

Outsourcing

L’utilizzo di servizi esterni per l’invio di newsletter, la gestione di campagne, l’hosting del sito o semplicemente la gestione dei propri social è tipico nel Digital Marketing ed allarga il perimetro di responsabilità e di rischio a causa del coinvolgimento di soggetti terzi.

Banche dati esterne

L’acquisto o comunque l’utilizzo di banche dati di nominativi raccolti da terzi responsabilizza la tua azienda indipendentemente dalle garanzie offerte dal tuo fornitore.

Violazione della sicurezza

Buona parte dei dati del digital marketing sono online. Per quanto protetti da password e sistemi di sicurezza, rimangono a rischio di violazioni anche involontarie da parte del personale interno e di attacchi esterni, esponendo la tua azienda a sanzioni, ispezioni e danni d’immagine.

Privacy·OS ti affianca nel tuo lavoro

Privacy·OS ti permette di gestire le criticità tipiche del marketing nella maniera corretta, tutelando i tuoi utenti, la tua azienda e te stesso.

Quanti trattamenti fa il tuo marketing?

Il Garante individua 16 trattamenti diversi, dalla raccolta del dato alla cessione.

Ogni trattamento deve essere legato ad una finalità specifica e deve sottostare ai principi generali che ne limitano l’utilizzo:
  • minimizzazione,
  • trasparenza,
  • liceità,
  • proporzionalità,
  • pertinenza,
  • sicurezza,
  • cancellazione o anonimizzazione una volta esaurito lo scopo.
Il Titolare deve garantire le condizioni affinché i dati vengano gestiti nella maniera corretta, da personale formato ed autorizzato.

Il Titolare è responsabile anche dell’operato di chi svolge le azioni di marketing, ma spesso non ne ha il diretto controllo e neppure l’adeguata visibilità.

L’operatività del marketing è delegata a personale interno o ad agenzie esterne con il compito di trovare nuovi contatti e trasformarli in potenziali clienti, sviluppando campagne specifiche, gestendo sponsorizzazioni, inviando newsletter, acquistando banche dati e molto altro ancora. In poche parole: raccogliendo ed usando più dati personali possibili. Tutte queste attività sono al di fuori dal controllo del Titolare che però ne è pienamente responsabile.

SEI CONSAPEVOLE DI QUANTI TRATTAMENTI DIVERSI FACCIA IL TUO MARKETING, ANCHE SOLO PER INVIARE UNA NEWSLETTER?

E SEI IN GRADO DI DIMOSTRARE LA LEGITTIMITÀ DI OGNUNO DI ESSI?

 

Newsletter